gennaio 26, 2020
Archivio Notizie Flaei
 

  • 24/01/2020
    SOGIN, ARRIVANO I PRIMI SEGNALI
    Cogliamo positivamente i primi segnali di disponibilità da parte dell''Azienda sperando che si possa realizzare un''inversione di marcia, rispetto al passato, riconoscendo pienamente le professionalità delle Lavoratrici e dei Lavoratori di Soginallegato
  • 22/01/2020
    Bando di concorso per l''ammissione ai master di I e II livello - anno accademico 2019-2020. Bando FLAEI Cisl per l''assegnazione di quattro borse di studio. Quarta edizione. Proroga termini iscrizione.
    Anche quest''anno la FLAEI partecipa ad una iniziativa dell''Università La Sapienza di Roma sostenendo il Master Universitario in Strategies of Energy Management Sistem - SEMS, giunto alla quarta edizione, con la finalità di realizzare un percorso formativo multidisciplinare per la formazione di una figura professionale altamente qualificata nella progettazione, pianificazione e gestione dei sistemi energetici.Anche in questa edizione, la Segreteria Nazionale della FLAEI intende facilitare la partecipazione al Master agli iscritti/e alla FLAEI, dei loro coniugi, nonché dei loro parenti entro il primo grado, finanziando quattro borse di studio a copertura del costo del Master, esclusi i costi di relativi alla tassa per la prova di accesso.I requisiti di ammissione, i dettagli per partecipare e le quote di iscrizione sono descritti nel Bando allegato e sono differenziati a seconda del livello. Possono partecipare non solo i laureati, ma anche i laureandi che acquisiranno il titolo entro l''ultima sessione utile dell''anno accademico 2018-2019.Gli interessati dovranno inviare, con le modalità previste nel bando allegato, la domanda di ammissione, allegando la ricevuta relativa al versamento della tassa per la prova di accesso di ? 51,00 (? 35,00 tassa universitaria + ? 16,00 imposta di bollo assolta virtualmente).Il termine di scadenza per la presentazione delle domande, inizialmente previsto per il 15 gennaio 2020, è stato prorogato al 6 febbraio 2020.Ricordiamo che tutta le informazioni e la relativa documentazione sono disponibili anche al link https://www.uniroma1.it/it/offerta-formativa/master/2020/strategies-energy-management-systems-semsGli interessati, una volta ammessi al Master, dovranno comunicare alla scrivente segreteria l''ammissione ed i titoli per i quali chiedono che venga concessa la Borsa.La FLAEI è sempre attenta alle esigenze degli iscritti e familiari per formare nuove figure professionali strategiche dedicate all''energy management, al fine di favorire l''inserimento nel mondo del lavoro di giovani laureati.Invitiamo, pertanto, le strutture in indirizzo a profondere il massimo impegno per favorire la diffusione del Master al fine di favorire la partecipazione tra i nostri iscritti, tenendo altresì conto della scadenza a breve dei termini per presentare le candidature.Alleghiamo il bando.allegato
  • 21/01/2020
    Ti presento R.I.T.A. (Rendita Integrativa Temporanea Anticipata)
    La Legge di Stabilità 2018 ha introdotto una nuova modalità per richiedere le prestazioni al fondo previdenziale: R.I.T.A. (Rendita Integrativa Temporanea Anticipata) per favorire la flessibilità in uscita dal mercato del lavoro e agevolare l''accesso alla pensione.allegato
  • 21/01/2020
    ERG: PROSEGUE IL PERCORSO DI ARMONIZZAZIONE DELL''AREA WIND & SOLAR
    Dopo l''applicazione del contratto nazionale del settore elettrico al personale addetto alla manutenzione degli impianti eolici e solari avvenuta nel 2018 e l''istituzione del premio di risultato e del ticket mensa avvenuta nel 2019, è proseguito il confronto sul processo di armonizzazione dei trattamenti economici e normativi per gli addetti della manutenzione impianti.Su questo tema, nella giornata di ieri, le RSU/RSA Wind Italia e le Segreterie Nazionali si sono incontrate con la Direzione aziendale ed hanno definito i risultati di seguito riportati:.applicazione della flessibilità oraria giornaliera in ingresso/uscita di 45 minuti per il personale di staff (8:00/8:45 - 16:36/17:21 con pausa pranzo di 60 minuti);.riduzione a 45 minuti della pausa pranzo per il personale con ruoli tecnici e/o manutentivi, di addetto al controllo remoto, di addetto alle OO.CC. e di operatore di Magazzino/Logistica;.applicazione del computo dello straordinario con frazioni di 15 minuti per tutto il personale tecnico (compreso i magazzinieri);.per gli interventi in reperibilità, arrotondamento al quarto d''ora superiore per il calcolo dello straordinario.E'' stato inoltre sottoscritto un accordo, ai sensi dell''articolo 4 della L.300/1970, sulla videosorveglianza a circuito chiuso nei siti di Caraffa di Catanzaro (CZ), Alberona (FG), Forenza (PZ), Carlentini (SR) a tutela del patrimonio aziendale.Il testo contiene tutte le garanzie a salvaguardia dei lavoratori in coerenza con la normativa vigente: le telecamere sorveglieranno solo le parti esterne agli edifici e non i luoghi di lavoro, quanto ripreso sarà gestito da un soggetto esterno all''azienda, il contenuto delle riprese potrà essere visionato solo su richiesta delle autorità competenti, non potrà essere in nessun modo utilizzato a fini di sanzioni disciplinari e le registrazioni verranno automaticamente cancellate trascorse 24 ore.Oltre a quanto sopra definito abbiamo chiesto alla Direzione aziendale di proseguire il confronto per affrontare i seguenti temi:.verifica sugli inquadramenti professionali per definire percorsi di sviluppo di carriera coerenti con il contratto e con l''evoluzione delle necessità organizzative;.verifica dei carichi di lavoro e sulla frequenza dei turni di reperibilità tenendo conto anche del processo di repowering in corso.A breve saranno fissate le date dei prossimi incontri.allegato
  • 16/01/2020
    IL FISDE E LE DISABILITA''
    L''handicap è la condizione di disagio che vive una persona a seguito di una disabilità o di una menomazione permanente. La qualità del sostegno ai soggetti portatori di disabilità rappresenta il vero fiore all''occhiello del FISDE, un "dettaglio di stile" che lo contraddistingue nel panorama multiforme e variegato che caratterizza l''assistenza sanitaria integrativa nel nostro Paese.Come il FISDE si prende cura dei disabiliIl FISDE sostiene i Soci con disabilità attraverso l''erogazione di contributi destinati al recupero dei costi sostenuti per: - spese sanitarie, in misura maggiorata rispetto a quelle riconosciute alla generalità dei Soci; - il ricovero in casa di cura per riabilitazione; - le spese di viaggio e di soggiorno per assistito e accompagnatore; - la rimozione di barriere architettoniche; - l''acquisto di accessori per auto; - gli interventi in favore della famiglia quali: Consulenza, Formazione e Psicoterapia alla famiglia; - supporti scolastici, materiali e strumenti didattici, fino al compimento dei 26 anni; - l''acquisto di accessori, di ausili informativi e di software informatici, esclusivamente a fini didattici e formativi; - il trasporto casa/scuola; - la partecipazione ad attività di formazione o a progetti di integrazione lavorativa dei giovani disabili; - l''assistenza domiciliare e case di riposo; - le attività di socializzazione; - la partecipazione dei giovani ai soggiorni dell''ARCA; - l''orientamento scolastico e professionale finalizzato all''integrazione lavorativa del giovane disabile.In aggiunta, il FISDE annualmente promuove "soggiorni estivi" per i giovani con l''obiettivo di favorire, in un contesto costantemente monitorato e protetto, lo sviluppo dell''autonomia, dello spirito di iniziativa, della collaborazione/solidarietà e della capacità di lavorare in gruppo. Agli 11 soggiorni organizzati dal FISDE nel corso dell''anno 2018 hanno partecipato 138 giovani disabili. Chi può fruire delle PrestazioniAlle prestazioni ed ai servizi destinati dal FISDE alle persone con disabilità possono accedere tutti i Soci del Fondo (Ordinari, Straordinari, Aggregati e relativi familiari a carico) in possesso di uno dei seguenti riconoscimenti: - Invalidità al 100% - Indennità di accompagnamento - Invalidità civile (solo per Giovani di età inferiore ai 18 anni)- Cecità assoluta: - Sordomutismo - Benefici della Legge 104/92.Domanda di accessoPer accedere alle prestazioni occorre presentare apposita domanda al FISDE, utilizzando lo Spazio Posta della piattaforma Fisdeweb (www.fisde.it) completa della: - domanda di accesso alle prestazioni per le persone disabili (il modulo è scaricabile da ww.fisde/moduli/disabili); - certificazione sanitaria rilasciata dalla Commissione Medica Competente (invalidità pari al 100%; riconoscimento indennità di accompagnamento; minore invalido, ciechi assoluti, sordomuti, legge 104 per i soci ordinari e aggregati e entro il limite dei 40 anni i soci straordinari ed familiari a carico); - dichiarazione di responsabilità, nel caso di richiesta di accesso alle prestazioni per familiare fiscalmente a carico.RimborsoCon riferimento alla spesa effettivamente sostenuta, il FISDE, a fronte della presentazione dei documenti di spesa (fatture/ricevute fiscali, ecc.), riconosce contributi in unica soluzione sulla base delle percentuali massime previste dal "Regolamento delle prestazioni alle persone disabili" per ciascuna tipologia di prestazione.allegato
  • 14/01/2020
    Legge di bilancio 2020 - violenza di genere e tutela delle vittime
    Nella Legge 27 dicembre 2019 n. 160, pubblicata nella G.U. del 30 dicembre 2019 Suppl. ord. n. 45, sono previste norme in tema di lotta alla violenza di genere.Violenza di genere e la tutela delle vittime di reati violenti La Legge prevede l''obbligo di esposizione di un cartello recante il numero verde di pubblica utilità per il sostegno alle vittime di violenza e di stalking, nei locali delle amministrazioni pubbliche dove si erogano servizi diretti all''utenza, negli esercizi pubblici, nelle unità sanitarie locali e nelle farmacie, demandando l''individuazione delle modalità applicative della disposizione ad un decreto del Presidente della Repubblica d''intesa con la Conferenza unificata.È stato incrementato di 4 milioni di euro, per il triennio 2000-2022, il Fondo per le Pari opportunità, al fine di finanziare il Piano d''azione straordinario contro la violenza sessuale e di genere.La Legge, inoltre, esclude l''imputabilità dei crediti vantati dallo Stato o dagli enti previdenziali nei confronti di autori di femminicidio, ai beni ereditari trasmessi ai figli minori o maggiorenni non economicamente autosufficienti degli autori stessi, stanziando 1 milione di euro per il 2020 e 2 milioni di euro a decorrere dal 2021 per l''assistenza alle vittime dei reati.Infine, la Legge incrementa di 1 milione di euro per il 2020 le dotazioni del Fondo per gli indennizzi alle vittime dei reati, con particolare riferimento al sostegno economico degli orfani per crimini domestici e delle famiglie affidatarie.allegato
  • 14/01/2020
    Legge di bilancio 2020 - misure per la crescita e politiche fiscali
    Con la Legge 27 dicembre 2019 n. 160, pubblicata nella G.U. del 30 dicembre 2019 Suppl. ord. n. 45, è stato approvato il "Bilancio di previsione dello Stato per l''anno finanziario 2020 e bilancio pluriennale per il triennio 2020/2022", in cui sono previste norme di natura fiscale.Misure per la crescita e politiche fiscali La Legge di bilancio blocca completamente per il 2020 e parzialmente dal 2021 le cd. clausole di salvaguardia, ovvero i programmati aumenti delle aliquote IVA e delle accise; per gli anni successivi al 2020, la Legge prevede l''aumento dell''IVA ridotta dal 10 al 12% e dell''IVA ordinaria di 3 punti percentuali per il 2021 (al 25%) e di 1,5 punti percentuali (fino al 26,5%) a decorrere dal 2022. Tassazione immobiliare La Legge di bilancio, in tema di tassazione immobiliare: a) riduce dal 15 al 10 per cento, a regime, la misura dell''aliquota della cedolare secca sulle locazioni abitative a canone concordato, nei comuni ad alta densità abitativa; b) proroga al 2020 le detrazioni per interventi di efficienza energetica, di ristrutturazione edilizia e per l''acquisto di mobili e grandi elettrodomestici; c) consente di detrarre dall''IRPEF il 90 per cento delle spese relative agli interventi edilizi finalizzati al recupero o restauro della facciata degli edifici, specificando che l''agevolazione spetta anche per gli interventi di sola pulitura o tinteggiatura esterna, limitando il bonus agli edifici ubicati in specifiche zone (cd. bonus facciate); d) effettua una complessiva riforma dell''imposizione immobiliare locale, unificando le due vigenti forme di prelievo (l''Imposta comunale sugli immobili, IMU e il Tributo per i servizi indivisibili, TASI), con l''aliquota di base fissata allo 0,86 per cento, che può essere modificata dai comuni a determinate condizioni; e) precisa che il diritto di abitazione assegnata al genitore affidatario è considerato un diritto reale ai soli fini dell''IMU; f) interviene sulle variazioni di rendita catastale in corso d''anno, a seguito di interventi edilizi sul fabbricato, specificando che producono effetti dalla data di ultimazione dei lavori o, se antecedente, dalla data di utilizzo. Analogamente, per le aree fabbricabili si stabilisce che il valore è costituito da quello venale al 1^ gennaio ovvero dall''adozione degli strumenti urbanistici in caso di variazione in corso d''anno. Regime fiscale delle persone fisiche e del lavoroLa Legge di bilancio prevede: a) la costituzione del Fondo per la riduzione del carico fiscale sui lavoratori dipendenti (cuneo fiscale), con una dotazione di 3 miliardi di euro per l''anno 2020 e 5 miliardi a decorrere dal 2021; b) la detraibilità del 19 per cento delle spese sostenute, anche nell''interesse dei familiari fiscalmente a carico, per lo studio e la pratica della musica (iscrizione annuale e l''abbonamento dei ragazzi di età compresa tra 5 e 18 anni a conservatori di musica, istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica, scuole di musica, cori e bande riconosciute da una pubblica amministrazione) da contribuenti con reddito complessivo non superiore a 36.000 euro. La detrazione spetta per le spese sostenute dall''anno d''imposta 2021 ed è usufruibile per un limite di spesa pari a 1.000 euro; c) l''elevazione a 500 euro (rispetto agli attuali 387,34 euro) della spesa massima detraibile per le spese veterinarie; d) la riduzione delle detrazioni IRPEF al 19 per cento per i contribuenti con reddito superiore a 120.000 euro, ad eccezione delle spese per interessi su prestiti e mutui agrari, l''acquisto e la costruzione dell''abitazione principale e le spese sanitarie; e) che le detrazioni per spese sanitarie rimangono immutate a prescindere dal reddito, condizionando l''agevolazione all''utilizzo di versamento bancario o postale ovvero di altri sistemi di pagamento tracciabili; f) che l''importo del fringe benefit da tassare sia ridotto dall''attuale 30% al 25% per i contratti stipulati dal 1^ luglio 2020 relativi ad autovetture, gli autocaravan, i motocicli e ciclomotori, tutti di nuova immatricolazione, con valori di emissione di anidride carbonica non superiori a 60 grammi per Km, concessi ad uso promiscuo ai dipendenti ed amministratori della società; g) eleva da 7 a 8 euro la quota esentasse dei buoni pasto elettronici e riduce da 5,29 a 4 euro quella dei buoni pasto erogati in formato diverso da quello elettronico.allegato
  • 13/01/2020
    TERNA SpA - verifica applicazione percorso Multiskill
    Si è tenuto lo scorso 10 gennaio l''incontro richiesto dalle organizzazioni sindacali sulla verifica dell''applicazione del percorso Multiskill per il personale Linee e Stazioni.Prima di entrare nel merito del tema all''ordine del giorno, come FLAEI abbiamo manifestato all''Azienda la necessità di avere un quadro d''insieme aggiornato del dimensionamento organizzativo territoriale, chiarimenti sulle qualifiche in ambito operativo e sui percorsi professionali (in particolare per i nuovi assunti), mettere a punto una più efficace e tangibile interlocuzione sindacale a livello territoriale prima di dar seguito al rinnovo delle RSU/RLS, oltre a definire i temi ancora in sospeso (task force emergenze, smart working, lavori sotto tensione, ecc.).Sul tema Multiskill, ad oltre sei anni dall''avvio del nuovo modello organizzativo, abbiamo chiesto di verificare e definire in modo chiaro il percorso e le relative qualifiche, così come disciplinato dagli accordi del 22 gennaio 2013, evidenziando all''Azienda una applicazione disomogenea da territorio a territorio. Rispetto ad una ipotesi di procedere ad una verifica a livello territoriale, abbiamo posto l''esigenza di chiarire prioritariamente e in maniera puntuale regole, qualifiche e percorso professionale prima di dare seguito ai relativi incontri.L''azienda ha fornito, durante la sua esposizione, alcuni chiarimenti su quanto fatto in questi anni.Di fatto, le prime figure Multiskill operano dal 2017 dopo il completamento dei primi percorsi formativi avviati nel secondo semestre del 2013.A gennaio 2020 risultano abilitate oltre 500 figure Multiskill su circa 1080 operativi; di queste, 486 (217 Stazioni e 298 Linee) hanno concluso il percorso "full" con attribuzione della relativa qualifica, mentre 29 hanno interrotto il percorso mantenendo solo l''abilitazione per operare in reperibilità Multiskill.L''Azienda ha specificato che nel percorso Multiskill l''esame finale determina solo una verifica dell''apprendimento formativo, mentre l''assegnazione della relativa qualifica di "Specialista stazioni/linee multiskill" cat.B1 e "Coordinatore/Capo squadra multiskill" cat.BS avviene con la consegna della lettera e da quel momento decorre il termine dei 24 mesi per il riconoscimento dell''inquadramento superiore come figura esperta.Sulla tempistica, l''Azienda si è impegnata a far passare al massimo tre mesi dall''esame finale alla consegna della relativa lettera di attribuzione della nuova qualifica.Per il personale assunto successivamente a luglio 2013, il percorso Multiskill è inserito automaticamente nel programma formativo dei neoassunti e rappresenta una naturale evoluzione professionale dopo aver raggiunto, dopo i vari step di crescita, la cat. B1.L''Azienda si è altresì impegnata a definire chiaramente qualifiche, percorsi professionali e il trattamento della reperibilità Multiskill, oltre a confermare la volontà a definire un nuovo protocollo di relazioni industriali.Il prossimo incontro è stato calendarizzato per il 18 febbraio alle ore 10,30 presso la sede di viale Galbani 70, mentre quello del 20 gennaio sullo Smart Working verrà calendarizzato in altra data.In allegato rimettiamo la documentazione utilizzata durante l''esposizione aziendale.allegato
  • 09/01/2020
    Variazione del saggio di interesse legale dal 1^ gennaio 2020
    Con Decreto del Ministro dell''Economia e delle finanze 12 dicembre 2019, è stato variato il saggio degli interessi legali, di cui all''articolo 1284 del codice civile, fissato, con decorrenza dal 1° gennaio 2020, allo 0,05% in ragione d''anno.L''INPS ha successivamente emanato la circolare n. 2 del 7 gennaio 2020, con la quale ha illustrato i riflessi sul calcolo delle somme aggiuntive per omesso o ritardato versamento dei contributi previdenziali e assistenziali, nonché sulle prestazioni pensionistiche e previdenziali.allegato
  • 09/01/2020
    FOPEN. Consiglio di Amministrazione del 19 dicembre 2019.
    Il 19 dicembre 2019 si è svolto l''ultimo CdA FOPEN del 2019 che ha monitorato l''organizzazione della struttura del Fondo, anche in virtù delle nuove indicazioni legate al D. Lgs. n. 147 del 13.12.2018 in attuazione della direttiva 2016/2341 (IORP2).In relazione alla attuazione della direttiva IORP2, il Fondo avrà l''obbligo di dotarsi di alcune figure che determineranno una rivisitazione della struttura organizzativa interna. In particolare, il Fondo dovrà dotarsi di tre funzioni: Finanza, Revisione interna e Gestione dei rischi.Al riguardo, si è dato mandato ad un consulente esterno di pianificare le attività di adeguamento del Fondo alla normativa IORP2.Con l''occasione, inoltre, il CdA ha deliberato anche che il saldo della gestione amministrativa venga riversato nel conto capitale dei soci.Al fine di incrementare il numero di coloro che utilizzano la comunicazione periodica via e-mail, il Fondo ha avviato una campagna di comunicazione a tutti i Soci che ancora ricevono la predetta comunicazione periodica cartacea, tenuto anche conto dei maggiori costi che questa modalità comporta. Al riguardo, per coloro che non aderiranno all''invio in formato digitale, è previsto un onere economico di 2,5 euro per la copertura degli oneri amministrativi (comunicato FOPEN n. 8/2019, allegato).È stata altresì avviata una campagna informativa sulla attivazione della gestione paperless della richiesta di anticipazioni per ulteriori esigenze: ora l''Associato può caricare la domanda direttamente dalla sua Area Personale, senza produzione cartacea del modulo (comunicato FOPEN n. 9/2019, allegato). Per l''effetto, sarà modificato anche il documento sulle anticipazioni che terrà conto delle suddette modifiche.Circa la gestione finanziaria, si riscontra un andamento complessivamente positivo del 2019 con ampio recupero rispetto alla gestione 2018. allegato
  • 09/01/2020
    TIRRENO POWER: CHI FA DA SE....FA DA SE!
    L''anno appena concluso chiude un lungo periodo difficile per i lavoratori di Tirreno Power.Il 31 dicembre è scaduta, infatti, la validità dell''accordo che ha accompagnato tanti colleghi verso l''uscita dall''azienda, per tanti (la maggioranza) revisione forzata della propria vita lavorativa.Per il 2020 non possiamo che accomunare agli auguri di buon anno ai colleghi attualmente in servizio, anche coloro i quali non possono oggi condividere con loro il posto di lavoro perché dichiarati esuberi, non molto tempo addietro.Il tentativo - alquanto maldestro - di rappresentare come un caso di alta scuola di gestione aziendale il passato recente con convegni di trionfale rinascita ("Tirreno Power dalla crisi a modello di sviluppo condiviso"), ha riportato tanta perplessità in tutti i protagonisti della vicenda appena in via di conclusione che ha coinvolto Tirreno Power. Azienda che mantiene al suo interno tutte le incognite organizzative e operative derivanti da un''omologa, che viene sbandierata all''occorrenza, utilizzata per non affrontare la carenza degli organici.Le prospettive del 2020 sono cariche di promesse per i lavoratori. La gratifica che tutti i dipendenti (esclusi i dirigenti) hanno ricevuto, rappresenta indiscutibilmente una cartina di tornasole del benessere economico che oggi l''azienda attraversa.Un peccato di profonda superficialità è non aver concertato e condiviso con i Lavoratori e con le relative rappresentanze questa nuova fase - avremmo potuto ottenere una vantaggiosa forma fiscale in quanto premialità - così come in passato sono stati condivisi con le OO.SS. accordi per la sospensione del premio di risultato.Nel 2020 ci attende la sfida del turn-over e della ripresa delle assunzioni, una verifica e rivisitazione delle mansioni/inquadramenti, l''impegno a rivedere le carriere per meglio collocarli nelle professionalità richieste. Ma tutte queste azioni non possono che passare dal coinvolgimento dei Lavoratori e della rappresentanza operata dalle OO.SS.. Qualsiasi fuga in avanti rimette in discussione un dialogo che dovrebbe avere inizio in questa fase post crisi.Comprendiamo i passaggi burocratici per dare inizio al piano di esodo incentivato ad opera dell''azienda ma è implicito che se si vuole operare in accordo alla rappresentanza dei lavoratori bisognerà coinvolgere queste OO.SS. per individuare una prospettiva di esodo e relative assunzioni per consentire una sana gestione di Turn Over nel personale.Gli ultimi accordi firmati circa le Fonti Rinnovabili e i Rinnovi Economici, ci danno forza e fiducia per continuare a tutelare al meglio gli interessi dei lavoratori; siamo consapevoli però che questo doppio binario tenuto dal management che contratta ma che unilateralmente agisce, escludendo una precisa componente dei protagonisti della partita - il sindacato - ci impone un atteggiamento di cautela e, allo stesso tempo, di determinazione.Parlando di relazioni Industriali in questo inizio di 2020, chiederemo di capire cosa si condivide e cosa no, dentro Tirreno Power perché la FLAEI, che non ha partecipato a quel convegno, non si fida dei soli titoli.Ovviamente i nostri atteggiamenti saranno conseguenti.Per questo, a breve, inizieremo ad incontrarci con l''azienda, per capire quali sono le modalità scelte in termini di rapporti con le OO.SS. utili a dare le migliori opportunità a tutti i lavoratori di Tirreno Power.allegato
  • 08/01/2020
    Legge di bilancio 2020 - provvedimenti a favore del lavoro, famiglia e previdenza
    Con la Legge 27 dicembre 2019 n. 160, pubblicata nella G.U. del 30 dicembre 2019 Suppl. ord. n. 45, è stato approvato il "Bilancio di previsione dello Stato per l''anno finanziario 2020 e bilancio pluriennale per il triennio 2020/2022", in cui sono previste norme in materia di lavoro, politiche per la famiglia e previdenziali.)LAVOROIn materia di lavoro e occupazione, la Legge di bilancio contiene disposizioni in materia di sgravi contributivi, di congedo obbligatorio di paternità, di riduzione dei premi e contributi INAIL, nonché di riduzione del carico fiscale sui lavoratori dipendenti (cosiddetto cuneo fiscale).In particolare, interviene sulla disciplina delle riduzioni dei contributi previdenziali a favore dei datori di lavoro privati, pari al 50% dei contributi previdenziali dovuti, relativamente alle assunzioni di soggetti aventi meno di 35 anni di età effettuate nel biennio 2019-2020 (mentre per gli anni successivi resta fermo il limite di 30 anni), assunzioni con contratto di lavoro dipendente a tempo indeterminato. Per quanto riguarda i contratti di apprendistato di primo livello per la qualifica e il diploma professionale stipulati successivamente al 1^ gennaio 2020, la Legge di bilancio dispone, per le imprese che occupano fino a nove dipendenti, l''esonero totale dal versamento della contribuzione prevista per le medesime imprese e pari all''1,50% per i periodi contributivi maturati nel primo anno di contratto e al 3%, per i periodi contributivi maturati nel secondo anno di contratto.La Legge di bilancio conferma, inoltre, che i programmi operativi nazionali e regionali e quelli complementari stabiliscano, per il 2019 e il 2020, l''elevamento dello sgravio, fino ad un massimo del 100%, nelle regioni Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Sicilia, Puglia, Calabria e Sardegna. La Legge aumenta la dotazione del Fondo per il diritto al lavoro dei disabili e del Fondo vittime gravi infortuni: il primo viene incrementato di 5 milioni di euro per il 2020, mentre il secondo di 1 milione di euro per il 2020, due milioni di euro per il 2021 e 3 milioni di euro per il 2022. La Legge prevede la non imponibilità della liquidazione anticipata della Nuova assicurazione sociale per l''impiego (NASpI) volta alla sottoscrizione di una quota di capitale sociale di una cooperativa nella quale il rapporto mutualistico ha ad oggetto la prestazione di attività lavorative da parte del socio.La Legge proroga per il 2020 il congedo obbligatorio di paternità, elevandone la durata a sette giorni.Il provvedimento estende all''anno 2022 l''applicazione del meccanismo di riduzione dei premi e contributi per l''assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, già previsto sia per gli anni 2019-2021, sia per gli anni 2023 e successivi.Con riferimento alla tassazione delle persone fisiche e del lavoro, la Legge costituisce il Fondo per la riduzione del carico fiscale sui lavoratori dipendenti (cuneo fiscale), con una dotazione di 3 miliardi di euro per l''anno 2020 e 5 miliardi a decorrere dal 2021. Dal 1^ gennaio 2020, la Legge di bilancio prevede che i buoni pasto elettronici saranno esentati fiscalmente fino a 8 euro e 4 euro per quelli in formato cartaceo.La Legge di bilancio sancisce, inoltre - per i contratti stipulati dal 1^ luglio 2020 relativi ad autovetture, gli autocaravan, i motocicli e ciclomotori, tutti di nuova immatricolazione, con valori di emissione di anidride carbonica non superiori a 60 grammi per Km, concessi ad uso promiscuo ai dipendenti ed amministratori della società - che l''importo del fringe benefit da tassare sia ridotto dall''attuale 30% al 25%.POLITICHE SOCIALI E PER LA FAMIGLIAIn tema di politiche sociali, le misure della Legge di bilancio sono riconducibili essenzialmente agli ambiti della disabilità e della famiglia.Per quanto attiene la disabilità, viene istituito a carattere strutturale il "Fondo per la disabilità e la non autosufficienza", con una dotazione di 50 milioni di euro per il 2020, di 200 milioni di euro per il 2021, di 300 milioni di euro annui a decorrere dal 2022, le cui risorse saranno indirizzate all''attuazione di interventi a favore della disabilità, finalizzati al riordino e alla sistematizzazione delle politiche di sostegno in materia; soltanto con appositi provvedimenti normativi, nei limiti delle risorse previste, che costituiscono il relativo limite di spesa, si provvederò a dare attuazione agli interventi.Per quanto riguarda le misure a favore della famiglia, la Legge di bilancio istituisce il "Fondo assegno universale e servizi alla famiglia" con una dotazione pari a 1.044 milioni di euro per il 2021 e a 1.244 milioni di euro annui a decorrere dal 2022, le cui risorse saranno indirizzate all''attuazione di interventi in materia di sostegno e valorizzazione della famiglia nonché al riordino e alla sistematizzazione delle politiche di sostegno alle famiglie con figli; non viene specificato quali siano i provvedimenti normativi attuativi degli interventi a valere sulle risorse del Fondo, ma la Legge precisa che dal 2021 nel Fondo verranno trasferite le risorse dedicate all''erogazione dell''assegno di natalità (c.d. bonus bebè) e del Bonus asilo nido. Per quanto riguarda il Bonus bebè - quale prestazione ad accesso universale (attualmente spetta a condizione che il nucleo familiare sia in possesso di un ISEE minorenni non superiore a 25.000 euro) - la Legge di bilancio ha rinnovato il beneficio per ogni figlio nato o adottato dal 1 gennaio 2020 al 31 dicembre 2020, riconoscendolo soltanto per la durata di un anno, e modulandolo su tre fasce ISEE: a) assegno annuale di 1.920 euro per le famiglie con ISEE minorenni non superiore a 7.000 euro; b) assegno annuale di 1.440 euro per le famiglie con ISEE minorenni superiore alla soglia di 7.000 euro e non superiore a 40.000 euro; c) assegno annuale di 960 euro per le famiglie con un ISEE minorenni superiore a 40.000 euro. Come già previsto dalla normativa, in caso di figlio successivo al primo, nato o adottato nel corso del 2020, l''importo dell''assegno è aumentato del 20 per cento. Anche per il Bonus asilo nido, la Legge di bilancio lo rimodula su soglie ISEE differenziate: l''attuale beneficio di 1.500 euro, a decorrere dal 2020, è incrementato di 1.500 euro per i nuclei familiari con un valore ISEE minorenni fino a 25.000 euro e di 1.000 euro per i nuclei familiari con ISEE minorenni da 25.001 euro a 40.000 euro. Entrambe le prestazioni sono riconosciute nei limiti di spesa programmati.PREVIDENZALa Legge di bilancio prevede la proroga di due istituti che consentono, a determinate condizioni, un accesso anticipato al trattamento pensionistico (Opzione donna) e la corresponsione di un''indennità fino al conseguimento dei requisiti pensionistici (Ape sociale), nonché la modifica della disciplina transitoria in materia di perequazione automatica (o indicizzazione) dei trattamenti pensionistici per gli anni 2020/2021.Infatti, è stata prorogata a tutto il 2020 la sperimentazione della cosiddetta APE sociale, consistente in una indennità, corrisposta fino al conseguimento dei requisiti pensionistici, a favore di soggetti con un''età anagrafica minima di 63 anni e che si trovino in particolari condizioni. Inoltre, la legge prevede che le disposizioni che semplificano la procedura per l''accesso all''APE sociale si applichino anche con riferimento ai soggetti che verranno a trovarsi nelle condizioni indicate nel corso del 2020. Pertanto, sono conseguentemente adeguati i termini e le scadenze attualmente previsti, per cui i soggetti che possono usufruire dell''istituto possono presentare domanda per il loro riconoscimento entro il 31 marzo 2020, ovvero entro il 15 luglio 2020. Le domande presentate successivamente a tale data (e comunque non oltre il 30 novembre 2020) sono prese in considerazione solamente in presenza di risorse finanziarie.In merito all''istituto sperimentale per il pensionamento anticipato delle donne (cd. opzione donna), la legge estende la possibilità di fruizione alle lavoratrici che abbiano maturato determinati requisiti entro il 31 dicembre 2019, in luogo del 31 dicembre 2018, come attualmente previsto.La Legge di bilancio modifica la disciplina transitoria finora vigente in materia di indicizzazione dei trattamenti pensionistici, valida per il triennio 2019-2021; in particolare, la misura della perequazione viene stabilita al 100% per i trattamenti pensionistici il cui importo complessivo sia pari o inferiore a 4 volte il trattamento minimo INPS (pari, nel 2019, a 6.669,13 euro), anziché pari o inferiore a 3 volte, come nella norma transitoria finora vigente, la quale prevede un''aliquota del 97% per i trattamenti pensionistici il cui importo complessivo sia superiore a 3 volte e pari o inferiore a 4 volte (articolo 58, comma 1). Per i casi di importo complessivo superiore, vengono confermate le aliquote previste dall''attuale disciplina transitoria, pari: a) al 77% qualora l''importo complessivo dei trattamenti pensionistici del soggetto sia superiore a 4 volte e pari o inferiore a 5 volte il medesimo trattamento minimo; b) al 52% qualora l''importo complessivo sia superiore a 5 volte e pari o inferiore a 6 volte il trattamento minimo; c) al 47% qualora l''importo complessivo sia superiore a 6 volte e pari o inferiore a 8 volte il trattamento minimo; d) al 45% qualora l''importo complessivo sia superiore a 8 volte e pari o inferiore a 9 volte il trattamento minimo; e) al 40% per i trattamenti di importo complessivo superiore a quest''ultimo limite. Nell''applicazione delle suddette aliquote è prevista (così come nella disciplina transitoria già vigente) un meccanismo di salvaguardia in corrispondenza di ogni limite superiore delle classi di importo considerate; tale meccanismo è inteso a garantire che i trattamenti complessivamente superiori a tale limite non risultino inferiori al medesimo limite incrementato della quota di rivalutazione automatica. La Legge di bilancio introduce, a decorrere dal 2022, una nuova disciplina a regime in materia di perequazione con riferimento a singole fasce di importo dei trattamenti, anziché all''importo complessivo, così applicata: a) nella misura del 100% per la fascia di importo complessivo dei trattamenti pensionistici fino a 4 volte il minimo INPS (anziché fino a 3 volte il suddetto valore, come stabilisce la norma vigente a regime); b) nella misura del 90% per la fascia di importo complessivo dei trattamenti pensionistici compresa tra 4 e 5 volte il predetto minimo (anziché tra 3 e 5 volte il medesimo valore; c) nella misura del 75% per la fascia di importo complessivo dei trattamenti superiore a 5 volte il medesimo minimo.La Legge di bilancio prevede altresì la ricostituzione di due Commissioni tecniche, una per lo studio della gravosità delle occupazioni e l''altra per l''analisi della spesa pubblica in materia previdenziale ed assistenziale, i cui lavori dovranno concludersi entro il 31 dicembre 2020.allegato
  • 17/12/2019
    ENEL: ABOLIAMO LE COMPENSATIONS
    Compensations, una modalità introdotta molti anni fa, autonomamente dall''Enel, per riconoscere al personale "meritevole" elementi economici in maniera discrezionale.Una modalità che non è misurabile rispetto ai risultati raggiunti dal singolo lavoratore ma che viene esercitata in base a logiche, in alcuni casi incomprensibili, legate all''impegno, difficile da codificare, ma paradossalmente vincolate dal budget. Come per dire: sei bravo, hai lavorato bene ma abbiamo finito il budget a disposizione, cerchiamo di inserirti nell''elenco del prossimo anno (dove i problemi saranno gli stessi).Una sorta di lotteria nella quale non è la sorte a decidere chi vince ma il Capo di turno, non sempre ispirato dal motivo originale, utilizzando le legittime aspettative dei lavoratori per spingerli ad impegnarsi sempre di più con il miraggio di un premio che forse verrà loro riconosciuto . se il budget lo consente. Una versione moderna del sistema del bastone e della carota, sapendo già che non ci sono le carote per tutti, che determina un effetto negativo rispetto anche agli stessi principi che hanno ispirato l''Azienda ad introdurre questa modalità di compensazione per riconoscere, alle persone più "meritevoli", un valore economico.Nei fatti oggi questo "premio" si è trasformato in molti casi a riconoscimenti di categoria legati alle posizioni ricoperte in struttura. Un modo artefatto per attribuire un riconoscimento dovuto e farlo passare come premio concesso.Da non trascurare che in periferia si registrano anche delle distorsioni, a partire dalle continue segnalazioni che riceviamo rispetto alle prestazioni straordinarie richieste ma senza la corrispondente remunerazione, per mancanza di budget, per far fronte a carichi di lavoro legati a carenze di organico e ad una deficitaria organizzazione del lavoro. Come FLAEI crediamo che questi non siano comportamenti di una Azienda, con una storia come quella di Enel, e che spesso le "stonature" si determinano per i limiti di chi opera a livello periferico. Ma il modello di Relazioni industriali viene messo a rischio se, proprio dal centro non parte un indirizzo preciso.La FLAEI è pronta ad affrontare la discussione evidenziando che il modello delle "Compensations" non può essere sostitutivo di quello del confronto preventivo con il sindacato periferico per coprire, nelle realtà strutturate, le posizioni vacanti e quindi riconoscendo immediatamente i corretti inquadramenti. Vanno ripristinati, invece, nelle realtà destrutturate, gli incontri periodici con le organizzazioni sindacali previsti sin dal 1998, incontri nei quali fare una analisi oggettiva delle evoluzioni professionali. Il limite del budget lo capiamo se è una variabile ma non lo capiamo se è il paletto di partenza e quello di arrivo. Se sono in tanti che con impegno, serietà e professionalità, si dedicano al proprio lavoro, l''Azienda dovrebbe esserne soddisfatta e fare il possibile per motivarli.allegato
  • 16/12/2019
    Settori e professioni caratterizzati da tasso di disparità uomo-donna - Decreto ministeriale
    Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministero dell''Economia e delle Finanze, ha emanato il Decreto Ministeriale n. 371 del 25 novembre che ha individuato, per l''anno 2020, i settori e le professioni caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna che supera almeno del 25% il valore medio annuo, per l''applicazione degli incentivi all''assunzione previsti dall''articolo 4, commi 8-11 della Legge n. 92/2012 (Fornero).In particolare, come merge dal Decreto, il settore energetico è caratterizzato da un tasso di disparità uomo/donna pari al 46%. Si allega il Decreto.allegato
  • 16/12/2019
    Congedo maternità post-parto. Istruzioni Inps
    L''Inps, con la circolare n. 148 del 12 dicembre 2019, ha fornito nuove istruzioni per la fruizione del congedo di maternità e paternità esclusivamente dopo il parto.Come noto, la legge di bilancio 2019 aveva riconosciuto alle lavoratrici, in alternativa alle modalità tradizionali, la facoltà di astenersi dal lavoro esclusivamente dopo l''evento del parto, entro i cinque mesi successivi allo stesso.Pertanto, la gestante ha la facoltà di fruire di tutto il congedo di maternità dopo il parto, se un medico specialista del Servizio Sanitario Nazionale o con esso convenzionato e il medico competente, ai fini della prevenzione e tutela della salute nei luoghi di lavoro, attestino che tale opzione non arrechi pregiudizio alla salute della gestante e del nascituro.La documentazione sanitaria deve essere acquisita dalla lavoratrice nel corso del settimo mese di gravidanza e deve attestare l''assenza di pregiudizio alla salute della gestante e del nascituro fino alla data presunta del parto ovvero fino all''evento del parto, qualora dovesse avvenire in data successiva a quella presunta.La circolare Inps contiene, inoltre, esempi esplicativi circa i riferimenti temporali da rispettare e la durata del congedo di maternità e vengono forniti anche chiarimenti in merito alle attestazioni che dovranno essere prodotte dal datore di lavoro entro la fine del settimo mese di gravidanza e le istruzioni in caso di parto anticipato rispetto alla data presunta.Si allega la circolare.allegato
  • 10/12/2019
    Lo sai cosa è l''ARCACARD?
    Con ARCA la cultura si avvicina ai ragazzi.allegato
  • 06/12/2019
    Banca delle ore - opzione volontaria del lavoratore
    Con il rinnovo del ccnl elettrico del 9 ottobre 2019 è stato integrato e potenziato lo strumento della banca delle ore, estendendolo anche agli straordinari non programmabili con specifiche soglie.Trattandosi di un istituto al quale si aderisce volontariamente, ricordiamo la scadenza che il contratto prevede per tale opzione e indichiamo le modalità da utilizzare.allegatoallegato
  • 04/12/2019
    FISDE - Consiglio di Amministrazione del 26 novembre 2019
    Il FISDE si appresta a chiudere il 2019 con una situazione economica solida che pone le premesse per nuovi stimoli e per migliorare ulteriormente la qualità e la quantità delle prestazioni offerte dal Fondo.allegato
  • 03/12/2019
    EPH - accordo SMART WORKING
    Accordo di qualità relativo al cosiddetto lavoro agile, (Smart Working) che ha come obiettivo quello di fornire una risposta concreta alle crescenti esigenze di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro.E'' una prima fase sperimentale che interesserà i lavoratori di Roma e Terni.allegato
  • 29/11/2019
    E-distribuzione Ancora pochi passi in avanti, mancano molte risposte
    Dopo lunghi mesi di fermo è ripreso il confronto con e-Distribuzione, prima attraverso un primo incontro con le Segreterie Nazionali di Flaei, Filctem e Uiltec, alle quali l''ENEL ha inviato un suo primo appunto di lavoro che vi rimettiamo in allegato, e poi con un secondo incontro, il giorno 26 novembre, alla presenza di tutte le strutture periferiche. allegato